Potenza allo stato puro,Tributo alla Lancia Thema Ferrari



Impossibile dimenticare questa super macchina,che dire,a quei tempi in pochi potevano permettersi un auto del genere,potenza e lusso in una sola macchina,una velocità impressionante che poche auto potevano permettersi di accostarla,la Lancia Thema era una vettura appartenente al segmento e sostituì la sfortunata Gamma. Per non rischiare di creare un'altra auto d'insuccesso nel settore delle berline di rappresentanza, lo stile della Thema fu affidato a Giorgetto Giugiaro,il designer torinese puntò sui classici canoni a tre volumi, conferendo alla vettura una linea piuttosto pulita e aerodinamica, come testimoniato dall'assenza dei gocciolatoi e dal cX di 0,32.

L'ammiraglia Lancia era valida anche sotto il profilo tecnico: infatti, era nata dal progetto "Tipo 4", sviluppato in joint-venture con Saab che realizzò la 9000. Dallo stesso progetto nacquero anche la Fiat Croma e l'Alfa Romeo 164 che debuttarono negli anni successivi. Inoltre, la Thema era dotata di sospensioni anteriori e posteriori di tipo MacPherson.Sotto il cofano, erano alloggiati 4 differenti motori, tre a benzina e uno diesel. La versione di ingresso era equipaggiata con il 2.0i.e. da 120 CV, mentre la versione più potente era la 2.0i.e. turbo da 165 CV.

Al top di gamma si poneva la Thema 6V, mossa dal 2.8 V6 da 150 CV di origine PRV.

Invece, l'unico propulsore diesel disponibile era il 2.5 turbo ds da 100 CV che spingeva la Thema fino ad una velocità massima di 185 km/h, un record per l'epoca. Inizialmente, era prevista anche la commercializzazione della Thema equipaggiata con il 1.6 da 105 CV della Prisma, ma quest'ipotesi fu accantonata per evitare una sovrapposizione con la Croma che avrebbe debuttato solo un anno dopo. La Lancia Thema arrivò sul mercato verso la fine del 1984 e il listino prezzi partiva da 25.438.000 Lire.Come successo per la Delta HF Evoluzione, anche la Lancia Thema è stata realizzata in versioni speciali, talvolta uniche. Tra queste vanno ricordate la Thema Coupé della Carrozzeria Boneschi, la Thema S.W. di Zagato antecedente a quella realizzata da Pininfarina, la versione speciale "scuro" destinata al mercato tedesco, la Thema "Style" di Coriasco e la Lancia Thema 8.32 S.W. realizzata appositamente per l'Avvocato Agnelli.Ieri, come oggi, sono tanti gli estimatori di questo modello che chiedono a gran voce un'erede della Lancia Thema.

L'annunciata sinergia tra Lancia e Chrysler potrebbe portare allo sviluppo della nuova ammiraglia su base 300C. Dato che Lancia è stata pioniera nella trazione anteriore, una nuova Thema a trazione posteriore potrebbe risultare un pò fuori luogo. Siccome la piattaforma della 300C è disponibile anche con la trazione integrale, non è escluso che la nuova Thema possa essere realizzata esclusivamente con questa struttura tecnica. Così, in Casa Lancia tornerebbe non solo la denominazione 'Thema' ma anche il nome 'integrale',alla fine di questo articolo abbiamo inserito un video in memoria di questo super bolide chenegli anni passati fece un successo incredibile.






Categorie: Motori, Anni 70/80 Ottanta

Tag: Lancia Thema Ferrari,auto,macchine,potenza,lusso,auto sportive,motori,autosalone,