Radiazioni Smartphone : Attenzione è molto importante sapere cosa fare per non correre rischi

    Dobbiamo prestare molta attenzione quando si parla di radiazioni,in questo caso parliamo dei tanti e famosi smartphone che chi più e chi meno sono tutti radioattivi ed infatti sta di fatto che ultimamente c’è un elevato tasso di tumori, dovete sapere e tutti gli apparecchi che circondano emettono radiazioni. Cordless, router ,smartphone tanti altri oggetti tecnologici. I cellulari hanno un alto livello di radiazioni ,vedo tantissime persone che prima di comprare uno smartphone si informano sulla potenza ,il prezzo, il design ma nessuno si informa sul livello di radiazioni di quel modello.Ho trovato un’ infografica bellissima che indica il livello di radiazioni per chilogrammo di vari modelli sul mercato , a mio stupore ho scoperto che telefoni Samsung come ad esempio S2 ed S3 hanno un livello di emissioni elettromagnetiche di 1/3 rispetto ad un iPhone 4S,se comunque avete paura di questi effetti vi potrà essere utile seguire questi pochi consigli. In primo luogo utilizzate auricolari bluetooth o i classici con il filo. Questo perché potrete allontanare lo smartphone dall’orecchio e non averlo più a contatto diretto con il vostro corpo (più lo smartphone è vicino e più gli effetti si amplificano). Anche gli auricolari bluetooth emettono radiazioni ma in misura estremamente minore rispetto ai telefoni.

    Non portate i dispositivi a contatto diretto, ma cercate di allontanarli il più possibile da voi. Infatti anche a schermo spento gli smartphone emettono radiazioni, a causa della ricerca delle reti e degli switch tra i protocolli 2G/3G/4G. Non utilizzate lo smartphone in auto senza auricolari o vivavoce. Questo perché l’automobile è quella che si dice un “gabbia di Faraday” ed al suo interno il modulo telefonico fatica molto per mantenere stabile il segnale. Faticando molto aumenta la potenza necessaria per una connessione stabile e quindi le emissioni. Altro discorso importante è quello delle zone con scarso segnale. Come abbiamo detto, più il segnale è scarso e più lo smartphone emette radiazioni per mantenere stabile il collegamento con la rete ed a causa dei continui cambiamenti di connessione (2G/3G/4G); quindi, se notate che la vostra rete è “ballerina”, vi converrà forzare manualmente la connessione 2G (edge) per migliorare la stabilità del segnale e diminuire il tasso di assorbimento. L’ultimo consiglio riguarda la distanza dello smartphone dall’orecchio. Se non avete la possibilità di usare auricolari o sistemi vivavoce, tenete il dispositivo a leggera distanza dall’orecchio; anche 4-5 cm diminuiscono sensibilmente la “potenza” delle onde elettromagnetiche,usando questi piccoli accorgimenti di sicuro assorbirete solo una minima e piccola parte di radiazioni,ma potrebbe rientrare nel rango del normale,invece cari amici ripeto ancora una volta che stare tante ore al cellulare non fa bene per niente.

  • Scritto da

  • LikeBook
  • il 15 Jan 2016




Categorie: Medicina e Malattie, Salute e Ɓenessere

Tag: radiazioni cellulare,smartphone radioattivi,problemi alla testa,problemi di udito,cervello e radiazioni,