WhatsApp e i suoi segreti nascosti...ecco ciò che devi sapere per difendere la tua privacy

    WhatsApp sembra che ormai tutti credono di conoscerlo bene,ma in realtà non è così,infatti ci sono delle cose che dovresti sapere oprattutto per a tua privacy,noi tenteremo di spiegarvelo attraverso questo varticolo e video,questo social,chiamiamolo così, ha come impostazione predefinita il download in automatico di qualsiasi fotografia su rete dati cellulare o WiFi, e lo scaricamento automatico di audio e video su WiFi,infatti è possibile modificare questa impostazione se si preferisce scegliere di volta in volta che cosa scaricare... Menu , Impostazioni , Impostazioni chat ,Scarica automaticamente media,vengono visualizzate tre voci quando utilizzi la rete mobile, quando connesso tramite WiFi, Quando connesso in roaming) e da ognuna bisogna togliere la spunta (se inserita) a foto, audio e video,invece per iPhone,Impostazioni ,Impostazioni chat ,Auto-download file multimediali,nella schermata sono elencate tre voci (immagino, audio, video) e per ognuna è possibile indicare se si vuole che il telefono scarichi i contenuti tramite rete mobile, WiFi o mai.WhatsApp non mostra avvisi espliciti per comunicare se si è stati bloccati da qualche contatto, tuttavia ci sono diversi indizi che possono aiutare a capirlo: i dati sull’ultimo accesso o sul suo essere online non sono più visibili nel profilo della persona che ti ha bloccato; la foto del profilo non viene più aggiornata e resta sempre uguale; i messaggi inviati verso la persona che ti ha bloccato hanno sempre una sola spunta, che indica il messaggio inviato, e mai la seconda spunta che indica l’avvenuta ricezione del messaggio sul telefono del destinatario.

    Non c’è altro modo per capire se si è stati bloccati, salvo chiederlo alla persona interessata. Non su WhatsApp, naturalmente.Prima delle spunte blu il metodo più usato per verificare l’avvenuta ricezione di un messaggio era controllare l’orario dell’ultimo accesso del destinatario. WhatsApp mostra in modo predefinito la data e l’ora dell’ultimo accesso effettuato nell’applicazione da ogni utente, ma c’è un’opzione per evitare che questo avvenga. L’opzione permette di indicare se si vuole che l’ultimo accesso sia visualizzato da tutti, dalle sole persone nella propria rubrica o da nessuno. Se si sceglie questa ultima opzione non sarà possibile vedere le informazioni sull’ultimo accesso degli altri. Dalla stessa sezione per la privacy si può decidere se rendere visibile la propria immagine profilo a tutti, solo ai propri contatti o a nessuno,..seguendo questi consigli saprai usare al meglio il tuo WhatsApp .

  • Scritto da

  • LikeBook
  • il 13 May 2016




Categorie: Notizie, Eletronica

Tag: WhatsApp ,notifiche,privacy WhatsApp,cellulare,Wi-Fi,download file,audio e video,chat,messaggeria,sms,accesso internet,smartphone,