La Mononucleosi è stata definita la malattia infettiva più facilmente trasmissibile all'umano semplicemente con un bac

    Questa patologia,la Mononucleosi infatti da molti è stata definita una delle malattie che facilmente si può contrarre semplicemente con il saluto,con il bacio,infatti è molto importante sapere che l’infezione da EBV è frequentemente, specie nei bambini, asintomatica,negli adolescenti e negli adulti l’infezione acuta provoca la cosiddetta mononucleosi infettiva, una sindrome caratterizzata da malessere, febbre, senso di stanchezza, mal di gola, cefalea, ingrossamento delle linfoghiandole, in genere intorno alla regione del collo, ma anche ascellari e inguinali, e dalla comparsa nel circolo sanguigno di grossi linfociti attivati somiglianti a monociti (da cui il termine mononucleosi infettiva). Spesso si assiste anche ad un modico incremento delle transaminasi che però si normalizzano nel giro di qualche giorno. Negli individui sani l’infezione si risolve spontaneamente. Negli individui immunocompromessi, invece, L’EBV potrebbe quasi certamente avere un ruolo concausale nell’ insorgenza di tumori a carico della linea linfoide.

    La mononucleosi è un’infezione virale estremamente diffusa: basti pensare che in Europa e negli Stati Uniti la percentuale della popolazione in età adulta dotata di anticorpi è intorno al 90%; significa che questa è la percentuale della popolazione che è venuta a contatto col virus, nella maggior parte dei casi in modo del tutto asintomatico. La ricerca degli anticorpi specifici nel siero è l’unico modo per fare diagnosi certa di mononucleosi infettiva, trattandosi di una sindrome con sintomi spesso molto sfumati e con caratteristiche simili ad altre infezioni. Il test diagnostico di primo livello è il cosiddetto monotest, cioè la ricerca di anticorpi eterofili (in grado di agglutinare i globuli rossi di pecora) che caratteristicamemte compaiono nel 95% dei casi di infezione da EBV. Il monotest, pur essendo di rapidissima esecuzione ed economicamente vantaggioso, non è però specifico al 100 % per questa infezione. Di conseguenza, si ricorre ormai sempre più spesso alla ricerca di anticorpi specificamente rivolti contro alcune proteine (antigeni) dell’EBV, quali l’EA (early antigens), il VCA (viral capsid antigens) e l’ EBNA (Epstein-Barr nuclear antigens),comunque abbiamo inserito un video informativo che parla proprio della mononucleosi.Arrivederci al prossimo articolo.

  • Scritto da

  • LikeBook
  • il 14 May 2016




Categorie: Medicina e Malattie, Salute e Ɓenessere

Tag: mononucleosi,infezione,malattia virale,febbre,malessere,malattie infettive,linfoghiandole,anticorpi,virus,malattie trasmissibili,malattia del bacio,mono test,medicarsi,medico,