Divano vecchio e usurato... ecco come trasformarlo nuovo senza comprarlo nuovo

    A volte quando guardiamo il nostro divano vecchio con tanti graffi e brutto a vedersi ci viene voglia di comprare un divano nuovo,ma purtroppo molti di noi non hanno la possibilità di comprare e quindi oggi vi spieghiamo come trasformare il vostro vecchio divano nuovo curioso e bello a vedersi,se il vostro divano è messo piuttosto male, non dovete scoraggiarvi e gettarlo in una discarica, aggiungendo altri rifiuti all'ambiente già duramente violato ogni giorno da ogni genere di inquinamento. Potreste rivestirlo per intero, anche se richiederà un po' di lavoro, ci sono comunque molti modi di riciclare materiali, ed ottenere un complemento d'arredo originale, in più sarete gli unici a possedere un divano diverso dalle mode del momento,con dei giusti consigli vi daremo un aiuto per far rinascere il vostro divano vecchio,ci sono diversi modi per rimettere a nuovo un divano, un primo modo per rivestire il divano potrebbe essere con l'utilizzo di materiale riciclato, e per esempio quello di prendere un piumone matrimoniale o un semplice copriletto del tipo double face, che da un lato presenta figure geometriche e dall'altro è a tinta unica, generalmente di un bel celeste o di un verde pastello o magari un bel corallo. Ecco se questo non lo utilizziamo più, perché dal lato con i disegni è irrimediabilmente sporco o presenta rotture antiestetiche, sulla parte a tinta unica può diventare quello della giusta tonalità per rivestire il divano.

    Il vantaggio è di coprire l'intera superficie con una piccola imbottitura e ancorarlo ai lati della struttura con elastici come se fosse un copripiumone, oppure con borchie o bottoni, sfruttandolo come una nuova tappezzeria. Altro consiglio potrebbero essere delle lenzuola di lino, che non utilizziamo da molto tempo, possiamo usarle per cucire su misura un elegante copridivano, ricoprendo il tessuto che si presenta molto consumato e invecchiato dal tempo.Oltre a questi classici consigli, ci sono tuttavia altri materiali di riciclo, che mai avremmo pensato di utilizzare per rivestire il nostro divano. Un esempio possono essere una serie di pantaloni e giubbini di jeans, di cui dopo aver eliminato tutte le parti non lisce, le possiamo cucire tra loro e creare un simpatico rivestimento, con stoffa tipica di questo genere, mescolando quella lucida con la satinata chiara e scura. Infine, altri esempi sono quelli di sfruttare un tappeto, che per questioni di spazio abbiamo arrotolato in soffitta, ed ha colori tipici o damascature particolari. Se il divano è delle dimensioni giuste, il tappeto può essere sagomato su misura, e diventare una tappezzeria per giunta molto calda e resistente. Quante volte ci ritroviamo pezzi di stoffe che magari abbiamo usato per realizzare qualcosa, bene basterà unirle tra loro per realizzare un simpaticissimo copridivano arcobaleno. Infine, se abbiamo appena finito di ristrutturare casa e ci è avanzata una buona quantità di tela di sacco (utilizzata per realizzare un controsofittatura), cucendola su misura per il divano, la possiamo rendere elegante e particolarmente in stile country...abbiamo inserito un video che vi mostrerà passo per passo come eseguire questo lavoro fai da te in maniera semplice e veloce.

  • Scritto da

  • LikeBook
  • il 18 May 2016




Categorie: Tutorial Fai Da Te

Tag: divano nuovo,comprare un divano,divani e salotti,copri divano,arredamento,riciclo creativo,verde pastello,corallo,imbottitura,stoffa,lenzuola di lino,tappezzeria,