La febbre gialla si contagia tramite la puntura di una zanzara particolare...

    E' proprio vero che questo tipo di zanzara può trasmettere questa infezione molto pericolosa per l'essere umano,mole volte abiamo sentito parlare di questo virus,ma precisamente mai ci siamo informati di come avviene il contagio,la febbre gialla è causata da un virus che si trasmette attraverso la zanzara Aedes aegypti,queste zanzare prosperano dentro e vicino  insediamenti umani,la maggior parte dei casi di febbre gialla si verificano in Africa sub-sahariana e zone tropicali del Sud America,le zanzare trasmettono il virus avanti e indietro tra scimmie e umani. Quando una zanzara punge un essere umano o scimmia infetta con la febbre gialla, il virus entra nel sangue della zanzara e circola prima di stabilirsi nelle ghiandole salivari,quando la zanzara infetta morde un’altra scimmia o un umano, il virus entra poi sangue, dove può causare la malattia.Si può essere a rischio di malattia se si viaggia in una zona dove le zanzare continuano a portare il virus della febbre gialla. Queste aree includono l’Africa sub-sahariana e le zone tropicali del Sud America.Se si sta progettando un viaggio in queste zone, è possibile proteggersi con un vaccino contro la febbre gialla almeno 10 – 14 giorni prima del viaggio.Chiunque può essere infettato con il virus della febbre gialla, ma gli anziani sono a maggior rischio di ammalarsi in maniera grave.

    La febbre gialla causa decessi per percentuali tra il 20 ed il 50 per cento di coloro che sviluppano una grave malattia. Il decesso avviene di solito entro due settimane dall’inizio dell’infezione. Le complicazioni durante la fase tossica di una infezione della febbre gialla includono insufficienza epatica e renale, ittero, delirio e coma.Le persone che sopravvivono all’infezione recuperano gradualmente in un periodo di diverse settimane o mesi, di solito senza danni gravi degli organi. Durante questo tempo una persona può sperimentare fatica e l’ittero. Altre complicazioni includono infezioni batteriche secondarie, come la polmonite o infezioni del sangue.La diagnosi di febbre gialla in base a segni e sintomi può essere difficile perché, l’infezione può essere facilmente confusa con la malaria, il tifo, la febbre dengue e altre febbri emorragiche virali.Il vaccino è sicuro ed altamente efficace per prevenire la febbre gialla. Parlare con il proprio medico per verificare se è necessario il vaccino contro la febbre gialla almeno 10 – 14 giorni prima del viaggio in queste a rischio. Alcuni di questi paesi richiedono un certificato valido di vaccinazione per entrare nel paese.Una singola dose di vaccino fornisce protezione per almeno 10 anni. Gli effetti collaterali del vaccino contro la febbre gialla sono generalmente lievi, della durata di cinque o 10 giorni e possono includere mal di testa, febbre, dolori muscolari, stanchezza e dolore al sito di iniezione. Le reazioni più significative, come ad esempio lo sviluppo di una sindrome simile alla febbre gialla, infiammazione del cervello (encefalite) o decesso, possono verificarsi, più spesso nei bambini e negli adulti più anziani. Il vaccino è considerato più sicuro per le persone con una età compresa tra i 9 mesi ed i 60 anni il video presente vi farà un po più di luce su questa terribile malattia.

     

     

     

  • Scritto da

  • LikeBook
  • il 01 Jun 2016




Categorie: Medicina e Malattie, Salute e Ɓenessere

Tag: febbre gialla,virus,zanzara,zona tropicale,Africa,scimmie,vaccino,contagio,infezione,