Una macchina storica,tributo bellissimo alla fantastica Fiat 127 Sport

    La Fiat 127 Sport è stata indubbiamente una delle macchine più particolari che la fiat abbia creato,era un auto dal motore scattante e anche modestamente carina,erano anni in cui le auto senza dubbio erano più belle,infatti ìl 1971 segna una svolta nel mondo delle “piccole”: la Fiat presenta la 127 che, con la trazione anteriore, la linea a due volumi disegnata da Pio Manzù e il motore di 903 cc, rivoluziona il concetto di utilitaria da famiglia,il successo che arrise al nuovo modello, di gran lunga superiore alle previsioni, fece pensare che ne sarebbe stata derivata subito una versione sportiva. Invece la variante “cattiva” arrivò soltanto nel settembre 1978, una volta messi da parte i timori post-crisi energetica,la nuova 127 Sport 70 HP non era però sportiva nel senso tradizionale del termine. Non era un coupé né una cabriolet o una spider: era più un “allestimento sportivo” della berlina base, con la personalizzazione estetica e il motore potenziato, secondo tendenze diffuse all’estero, dove era di moda derivare, da auto di grande diffusione, una versione caratterizzata in modo vistoso e con prestazioni intonate alla brillantezza e al piacere di guidare. Questa strategia catturava nuovi clienti e aveva un effetto di traino sulla vendita delle versioni base del modello.

    Da noi, invece, le “derivate sportive” incontravano qualche resistenza, tuttavia la Fiat non si era del tutto estraniata da questa realtà: l’aveva però seguita indirettamente, lasciando alla sola Autobianchi (con la A 112 Abarth), una volta tramontata la 128 Rally, il compito di dare una risposta efficace. Ma la VW Golf GTI, e poi la Renault 5 Alpine, avevano ormai ampiamente mostrato che le versioni sportive di normali medie da famiglia rappresentavano un’importante presenza nella gamma di qualsiasi grande Casa.La risposta del Lingotto, per quanto tardiva, fu tutto sommato all’altezza delle attese. La 127 Sport fu apprezzata per il complesso di qualità che soddisfacevano pienamente le esigenze dei clienti. Che non erano solo i giovani, ma anche insospettabili padri di famiglia che amavano districarsi nel traffico al volante di una vettura agile, scattante e in grado di tenere l’accelerazione di berline di più elevata cilindrata. La caratterizzazione estetica ne dichiarava in modo inequivocabile la vocazione: spoiler anteriore e posteriore, cerchi di nuova foggia con gomme ribassate, calandra nera dall’aggressivo disegno a quadretti verniciati di grigio, con targhetta 70 HP collocata in basso a sinistra.

    E colori di carrozzeria decisi: nero o arancione, con una filettatura lungo la fiancata posta poco al di sotto della linea di cintura, o, in alternativa, un grigio chiaro metallizzato per i clienti più eleganti. Il tocco finale era lo stemma Fiat circolare coronato d’alloro su fondo rosso, come nella 131 Abarth, utile a chiarire che non era conveniente sottovalutarne la grinta.L’interno non poteva che ribadire i concetti espressi dalla finizione della carrozzeria: colore nero per la selleria con catenini arancione (azzurri con il grigio metallizzato), volante sportivo a due razze, sedili con poggiatesta incorporato, contagiri, orologio, termometro acqua e manometro olio. Il motore era l’evoluzione del quattro cilindri in linea di 1.049 cc, detto “Brasile”, della 127 1050 CL. Dagli iniziali 50 CV a 5.600 giri si era passati a 70 CV a 6.500, con un aumento di coppia motrice da 7,9 kgm a 3000 giri a 8,5 a 4500, che su un peso di soli 775 kg, le conferivano una notevole brillantezza.

    Questi incrementi erano stati ottenuti modificando la fasatura dell’albero a camme e i condotti di aspirazione e di scarico, aumentando il rapporto di compressione, adottando un carburatore a doppio corpo e valvole di maggiore diametro.Anche la capacità della coppa dell’olio motore era stata aumentata, per garantire una migliore lubrificazione. Il potenziamento aveva comportato ulteriori interventi per meglio adattare la vettura all’aumento delle prestazioni. Nella 127 Sport ci sono cerchi ruota più larghi di mezzo pollice, gomme di sezione maggiorata, una barra antirollio all’avantreno più rigida, nuove pinze dei freni (mutuate dalla 128) e il servofreno. La trasmissione non aveva subìto interventi, fatta eccezione per il rapporto finale più corto per garantire una ripresa più efficace. Anche lo sterzo era il medesimo della berlina, un compromesso tra le esigenze legate al normale uso di tutti i giorni e quelle proprie della guida sportiva. La sola resa estetica, completata da un riuscito terminale di scarico sdoppiato, non sarebbe stata sufficiente ad aprirle un incoraggiante futuro se non fosse stata accompagnata da prestazioni all’altezza, anche nelle gare di velocità in salita, in pista, oppure nei rally diventando probabilmente l’auto dal miglior rapporto costi/prestazioni esistente. Nell’uso quotidiano, la 127 Sport 70 HP metteva d’accordo sport e comfort, voglia di divertirsi e necessità di famiglia.L’assetto, per esempio, pur irrigidito era sufficientemente morbido per far viaggiare bene i passeggeri. Il comportamento è tendenzialmente sottosterzante, specie in accelerazione all’uscita dalle curve. La Sport conserva la tendenza della 127 base ad andare, in rilascio o in frenata, in appoggio sulle ruote anteriori, scaricando il retrotreno che, in presenza di sconnessioni dell’asfalto, può scivolare verso l’esterno. Le reazioni però sono progressive e il controllo della vettura è agevole, data la maneggevolezza, anche per i meno smaliziati. Ottima la frenata: potente, equilibrata e ben ripartita. Anche quando sollecitato, l’impianto non manifesta fenomeni di “fading”. E il consumo? Dipende dalla guida. In autostrada e nella guida di tutti i giorni è allineato a quello della 1050 CL. Aumenta inevitabilmente se si sfrutta la meccanica, ma senza raggiungere valori preoccupanti,in questo articolo abbiamo inserito un video chemostra tutta la particolarità di questa macchina,buona visione a tutti.

  • Scritto da

  • LikeBook
  • il 07 Jun 2016




Categorie: Motori, Anni 70/80 Ottanta

Tag: auto,fiat 127 sport,motore fiat,cabriolet,spider,gomme auto,prestazione motore,benzina,casa automobilistica,autosalone,