Mistero Titanic,il naufragio era stato predetto moltissimi anni fa

    Per quanto riguarda lo storico naufragio del famoso Titanic viene fuori una curiosa verità o coincidenza che ha lasciato milioni di persone a bocca aperta,infatti parlando proprio di un breve romanzo pubblicato nel 1898, scritto da Morgan Robertson ed intitolato “Futility” raccontava l'emozionante vicenda di una grande nave passeggeri che andava ad urtare un iceberg e si inabissava, causando la morte di moltissime persone che erano a bordo del vascello.La nave in questione si chiamava ,Titan,circa quattordici anni dopo la pubblicazione del libro, il Titanic, si proprio rms titanic la famosa nave resa celebre dal film prodotto da Spilberg con Leonardo di Caprio protagonista, colpì un iceberg, e come tutti quanti ben sanno colo a picco nel bel mezzo dell'Oceano Atlantico.A prima vista la somiglianza del nome Titan ,Titanic e il fatto che la vicenda sia così simile potrebbe apparire come una curiosa coincidenza.

    Se però andiamo ad analizzare nel dettaglio e ci mettiamo a confrontare le due vicende quella romanzesca e quella reale scopriamo forse troppe coincidenze.

    Entrambi i piroscafi, erano di proprietà di una compagnia di Liverpool e avevano i soprannome di inaffondabile.Il Titanic era lungo 882 piedi, il Titan 800,entrambe le navi erano in acciaio, con tre eliche e due alberi,entrambe rappresentavano la più grande imbarcazione mai costruita fino ad allora,entrambe le navi potevano trasportare circa 3000 persone.I motori del del Titanic sviluppavano 46000 cavalli. Quelli del Titan 40000 entrambe le imbarcazioni urtarono un iceberg nel bel mezzo dell'Oceano Atlantico a circa 400 miglia nautiche da terranova.Tutto questo possibile sia solo una coincidenza?Cosa può essere accaduto?Ad oggi è davvero difficile rispondere a questi quesiti, dal momento che lo stesso Robertson, a seguito del naufragio del Titanic, preferì non fornire risposte in merito. Da quel momento in poi fu attribuito allo scrittore statunitense l'appellativo di chiaroveggente, anche se Robertson è sempre stato contrariato all'utilizzo di tale aggettivo riferito alla sua persona. Di conseguenza però in assenza di dichiarazioni da parte del diretto interessato in merito alla vicenda che vide protagonista l'inaffondabile nave inglese; non si può far altro che avanzare ipotesi.Ad oggi è davvero difficile poter capire come il romanzo di Robertson prefiguri in maniera così dettagliata il naufragio del Titanic.Da un punto di vista statistico, tuttavia, risulta altamente improbabile che si tratti di pura coincidenza,e comunque abbiamo aggiunto un filmato riguardo questo storico e tragico fatto che spiega molto chiaramente come è successo il tutto.

  • Scritto da

  • LikeBook
  • il 09 Jun 2016




Categorie: Notizie, Paranormale e Leggende, Storia e Architettura

Tag: mistero,uomo in mare,alta marea,onda anomala,naufragio,Titanic,passeggeri,nave,Oceano Atlantico,curiosità,coincidenza,