Gastrite,ecco come curarla ed avere effetti benefici con i rimedi casalinghi

    La Gastrite può essere curata benissimo con questi rimedi casalinghi che fino adesso hanno dato degli ottimi risultati,premetto che questo non sostituisce il consiglio e il lavoro di un medico,ma sicuramente può darvi una grossa mano per alleviare i dolori e quel gonfiore e bruciore insopportabile,iniziamo a dire che può accadere soprattutto se si è delle persone nervose che somatizzano a livello dello stomaco. La gastrite, in sostanza, è un’infiammazione della mucosa che riveste le pareti dello stomaco, ovvero la mucosa non è più in grado di proteggere le pareti dello stomaco dagli stessi succhi gastrici che quindi le attaccano,ciò si può verifare a causa dell’Helicobacter pylori, molto dolorosa, che comporta nausea, senso di non poter respirare e dolorosi crampi,la gastrite può essere ereditaria, ma può esser anche dovuta ad un non equilibrato uso di farmaci, una dieta sbagliata, la sedentarietà, il fumo ed i ritmi frenetici, oltre che gli attacchi d’ansia.La gastrite può esser causata da molti fattori: abuso di farmaci (antinfiammatori) che ledono le pareti dello stomaco, troppo alcol, troppo stress, reflusso biliare, reazione immunitaria, fattori genetici, allergie alimentari ed alimentazione scorretta.

    Fra le cause della gastrite, ne abbiamo anche una di origine batterica ovvero l’Helicobacter pilori, un batterio resistente all’acido gastrico. Come s’individua? Tramite l’Urea breath test e l’HpSA. La trasmissione dell’ Helicobacter pilori avviene attraverso la saliva. La diagnosi della gastrite può avvenire tramite esami del sangue, test del respiro, esame delle feci, gastroscopia e radiografia. Mentre per il batterio occorre eseguire il test.

    La gastrite è riconoscibile dalla sintomatologia che comporta eruttazioni, bruciore, gonfiore, nausea, vomito, senso di stomaco vuoto dopo i pasti e calo dell’appetito. Nel caso in cui questi disturbi si protraggano nel tempo si può considerare l’eventualità che non si tratti di gastrite ma di ulcera gastrica. Se non curata adeguatamente, la gastrite può trasformarsi in ulcera.E’ opportuno dire che, in caso di diagnosi di gastrite, occorre subito smettere di fumare e di bere. Nel caso in cui sia l’alimentazione la causa scatenante, vi sono poche e semplici regole da seguire:masticare con calma e mangiare con tranquillità, in modo da anticipare la digestione del cibo;non consumare pasti luculliani, soprattutto a cena preferire pasti frugali;fare cinque piccoli pasti al giorno, ovvero colazione, spuntino, pranzo, spuntino e cena;non sdraiarsi subito dopo mangiato per non favorire il reflusso gastrico.

    Vediamo quindi quali sono i cibi consigliati e quelli sconsigliati in caso di gastrite:Non sono consigliati caffè, cioccolato, frutti di mare, latticini (durante la fase acuta), cibi fritti, grassi e speziati, i sottaceti, gli insaccati e le torte farcite, frutta e verdura acide, bevande gassate, i cibi e bevande molto freddi.Sono invece consigliati lo yogurt, le patate, le verdure bollite o grigliate (lattuga, ortica, insalata cappuccina, zucchine e finocchio) poco condite, i cibi leggeri, il riso invece di pasta e pane che si può consumare ma tostato, le pere, le mele ed il pesce magro.Vediamo alcuni rimedi della nonna per la gastrite: l’acqua del cocco, un pezzetto di burro fresco, succo di carota, camomilla, tisana di liquirizia e finocchio e l’acqua di cottura delle patate.Fra i rimedi naturali contro la gastrite, individuiamo alcuni rimedi fitoterapici: la malva ad esempio che calma la gastrite, l’aloe vera il cui succo si compra non si prepara in casa per non correre il rischio d’intossicarsi, l’achillea che ripara i tessuti e la liquirizia che protegge le mucose e calma l’infiammazione.Per chi volesse provare i Fiori di Bach, contro la gastrite sono consigliati Rock water per chi tende ad avere sempre il controllo di tutto e Cvhicory per chi invece soffre d’ingratitudine e per chi è stato tradito.Si consiglia inoltre di fare il test per le intolleranze alimentare, fare movimento, mantenere il peso forma e concedersi pause rilassanti, consultare un medico ed un terapeuta se si soffre di attacchi,precisiamo che prima di prendere in considerazione questi nostri consigli,è sempre meglio sentire sempre e soprattutto il vostro medico,se lui riterrà opportuno che potete usare questi rimedi naturali che ben venga,altrimenti sarà solo il vostro medico che vi dirà cosa fare e come curarvi.

  • Scritto da

  • LikeBook
  • il 17 Jun 2016




Categorie: Consigli e Rimedi , Medicina e Malattie, Salute e Ɓenessere

Tag: Gastrite,sintomi,cura dello stomaco,nervosismo,mucosa,gonfiore,bruciore,reflusso,