Il Geco di muro e la sua curiosa andatura,ecco cosa fa e a cosa serve veramente

    Il Geco di muro e la sua curiosa andatura,ecco cosa fa e a cosa serve veramente,in quasi tutte le case ci è capitato almeno una volta di vedere i gechi sui muri di casa nostra,ci sono delle cose in particolare che dovresti sapere bene su questo animale molto tranquillo e innocuo,infatti possiamo iniziare dicendo semplicemente che li potete trovare nelle pietraie, nelle cave, sui muretti a secco, nei cumuli di legna, ma soprattutto amano gli ambienti antropizzati e adorano le nostre case,le dimensioni sono  medio-piccole, la lunghezza massima  è di 16 cm compresa lageco4 coda, la testa  è grande rispetto al corpo, con il muso appuntito e grandi occhi rotondi, il corpo robusto, grassoccio e appiattito, con il dorso e la coda grigi, bruni o bruno-grigiastri, i colori cambiano intensità a seconda della luce permettendo così una certa dose di mimetismo.

    La pelle è ricoperta di tubercoli che gli conferiscono un aspetto “ruvido e spinoso” bisogna ammettere che sono francamente bruttini nonostante la loro simpatia, come dei preistorici coccodrilli bonsai.I maschi sono più grandi e robusti delle femmine, i piccoli hanno le bande scure sulla coda più evidenti.Sono animali agili e veloci, ottimi arrampicatori,  individui territoriali cioè che delimitano il loro territorio con movimenti rituali e lo difendono dalle invasioni ingaggiando vere e proprie risse con i rivali.Vi consiglio di passare un po’ di tempo ad osservarli, sono incredibili;  si aggirano intorno alle luci artificiali sempre circondate da insetti notturni, sono in grado di rimanere completamente immobili a fissare la preda per lunghi minuti e alla fine scattano rapidissimi, a volte facendo grandi balzi da una parete all’altra e catturano le prede con la lingua vischiosa.

    Ad aprile cominciano gli accoppiamenti ed i maschi emettono un suono simile ad un pigolio; verso che, in maniera più debole e rauca, usano anche quando sono spaventati.

    Dopo l’accoppiamento le femmine depongono una o due uova che schiudono dopo un lungo periodo di quattro mesi.In natura vengono predati da serpenti arboricoli e terricoli, da alcune specie di rapaci diurni e notturni, da alcuni mammiferi come il riccio, da alcune specie di mustelidi e purtroppo anche dall’uomo che accorre generalmente al grido di paura della sua signora e compie stragi di questo utilissimo, innocuo e secondo me anche simpatico animaletto.Ricordate che in molte parti del mondo il geco è considerato un portafortuna e il suo simbolo è comunemente raffigurato su tessuti e oggetti. Anche qui in Salento i vecchi insegnano che trovare questi animali nelle case è un segno di buona sorte e prosperità.Come tutte le lucertole, anche questa è in grado di praticare l’autotomia della coda, cioè riesce ad amputare volontariamente la parte terminale della coda per mezzo della  contrazione di appositi muscoli. Questo meccanismo serve per distrarre o liberarsi dalle grinfie dei predatori, infatti in casa mia non c’è una di queste povere bestiole che riesca a conservare la coda, dato che i miei quattro gatti sono grandi cacciatori.In molti laboratori gli scienziati hanno studiato l’incredibile capacità dei gechi di aderire ad ogni tipo di superficie. Le dita sono dei piccoli prodigi, sono munite di grandi cuscinetti  che hanno sul lato inferiore una serie di lamelle longitudinali che permettono di aderire alle varie superfici,quindi non devi aver paura quando vedi un geco sul muro di casa tua,è totalmente innocuo,anzi a volte potrebbe anche essere un inquilino che ti da compagnia e che costodisce la tua casa.

     

  • Scritto da

  • LikeBook
  • il 22 Jun 2016




Categorie: Animali e Cani, Notizie strane e curiose

Tag: geco di muro,tarantola,rettili,animali,coda grigia,corpo robusto,lucertola,