Fiat 850,un'auto intramontabile che resterà un mito

    Ancora oggi la fiat 850 resta sempre una bella macchina,quell'auto che hanno avuto i nostri nonni e nostri genitori,praticamente indistruttibile,certo un po lenta come autovettura ma abbastanza comoda e sicura,la storia di questa macchina è molto importante,la fiat 850 deriva, come la versione coupé, dalla berlina e ne ha mantenuta l'impostazione,motore posteriore, trazione posteriore, sospensione a quattro ruote indipendenti,della berlina è anche l'architettura del motore, che però ha un più alto grado di elaborazione in vista del' uso sportivo,l'alimentazione è assicurata da un carburatore Weber 30 DIC doppio corpo invertito,varie sono le differenze rispetto al motore della berlina: in primo luogo, oltre al carburatore, vi è il rapporto di compressione portato a 9,3:1 (berlina 8,8:1), la potenza sale, quindi, a 54 CV (SAE) (berlina 42 CV SAE); rispetto sempre alla berlina abbiamo una nuova testata modificata nei passaggi acqua, il blocco motore irrigidito, nuovo rapporto alla pompa acqua, nuovo collettore di scarico a tubi sdoppiati.

    Varia, inoltre, il grado termico delle candele d'accensione: 260 anziché 240. Infine, sempre al motore, nuove fasature all'aspirazione e allo scarico. Queste modifiche, ed altre di regolazìone, portano a queste differenze, tra le due "derivate", nella potenza massima: spider 54 CV (SAE) a 6500 Orilmin., coupé 52 CV (SAE) a 6200 giríImin. Rispetto alla berlina, inoltre, da segnalare l'adozione di diverse regolazioni delle sospensioni (sempre però sullo stesso schema) e dei freni a disco all'avantreno.

    Motore 4 cilindri. Cilindrata 843 cmc. Rapporto di compressione 9,3. Diametro 65 mm. Corsa 63,5 mm. Potenza 54 Cv (SAE), 49 Cv (DIN). Basamento in ghisa. Testa cilindri in alluminio. Albero a gomiti su tre supporti con perni induriti. Distribuzione a valvole in testa. Carburatore a doppio corpo. Filtro di aspirazione a cartuccia. Alimentazione mediante pompa meccanica a membrana.

    Lubrificazione forzata con pompa ad ingranaggi. Filtro olio centrifugo. Raffreddamento: circolazione con pompa centrifuga di una miscela speciale anticongelante (per temperature fino a -35' C). Circuito di raffreddamento con serbatoio ausiliario in materiale translucido. Ventilatore assiale in plastica; regolazione della temperatura con termostato. Innesto avviamento mediante elettromagnete. Dispositivo per la ricircolazione dei gas di sfiato. Gruppo motopropulsore posto nella parte posteriore della vettura. Frizione monodisco a secco,trasmissione sulle ruote posteriori mediante due semialberi collegati al gruppo differenziale con giunti a pattino e con giunti elastici alle ruote. Gruppo differenziale e coppia di riduzione incorporati nella scatola cambio. Cambio a quattro velocità e retromarcia. Ingranaggi delle 4 marce avanti sempre in presa. innesto con sincronizzatori ad anello elastico tipo Porsche per le 4 marce. Guida a vite e settore elicoidale. Piantone guida con 2 giunti cardanici. Snodi della tiranteria dello sterzo che non richiedono ingrassaggio.Sospensione anteriore a ruote indipendenti. Molla a balestra disposta trasversalmente. Ammortizzatori telescopici a doppio effetto. Barra stabilizzatrice.Sospensione posteriore a ruote indipendenti, molle ad elica ed ammortizzatori telescopici a doppio effetto su bracci oscillanti. Barra stabilizzatrice. Freni anteriori a disco; freni posteriori a tamburo. Freno di stazionamento e soccorso agente sulle ganasce dei freni delle ruote posteriori con comando meccanico. Ruote a disco con cerchi 4 1/2 A J-13. Gomme tipo 5,50-13. Serbatoio benzina nella parte posteriore vettura situato tra vano motore e compartimento passeggeri. Capacità 30 litri circa. Impianto di ventilazione, riscaldamento e sbrinamento cristallo anteriore con presa d'aria sul cofano mobile anteriore; elettroventilatore inserito nel gruppo distributore dell'aria; radiatore del riscaldatore sul circuito di raffreddamento dei motore. Impianto elettrico a 12 V. Dinamo 230 Watt. Batteria 48 Amperora,velocità: circa 145 km/h non tanti per dire la verità,ma a quei tempi è anche vero che una macchina che faceva circa 140 Km orari ci potevi andare dappertutto.

  • Scritto da

  • LikeBook
  • il 22 Jun 2016




Categorie: Motori, Anni 70/80 Ottanta

Tag: fiat 850,macchina d'epoca,auto antiche, Km orari,ammortizzatori,freni,gomme fiat,