Trattare e pulire il vecchio legno,portandolo come nuovo,liscio e brillante

    Il legno quando inizia ad invecchiare,si rovina e perde tutta la sua bellezza,ma ce' un modo per portare il vecchio legno ad un legno nuovo e brillante,non è un lavoro difficile e se veramente tenete ai vostri mobili o che sia in legno,questa è l'unica soluzione per non sperperare denaro comprando mobili nuovi ma restaurandoli,la sverniciatura manuale per abrasione delle superfici è senz'altro il metodo meno invasivo per l'eliminazione della vecchia vernice dai mobili,si tratta semplicemente di carteggiare il legno con carta vetrata, utilizzandone dapprima una tipologia a grana grossa, per poi proseguire con la grana più sottile per le rifiniture, fino a quando lo strato pittorico non sarà completamente andato via,di certo, con questo metodo non si risparmia la fatica, ma si evitano l'uso di prodotti chimici dannosi per l'ambiente e la salute dell'operatore.

    La sverniciatura manuale è indicata con quei mobili il cui strato di vernice è davvero usurato.Si tratta di una delle metodologie più note per sverniciare ma anche una delle meno consigliate a causa della tossicità della soda caustica: risulta quindi di fondamentale importanza effettuare l'operazione all'aria aperta e muniti delle protezioni adeguate.Dopo aver indossato indumenti vecchi, preferibilmente da non riutilizzare, e dei guanti da lavoro, in una bacinella si versano circa 150 gr di soda caustica per ogni litro di acqua che dovrà essere ben calda.

    Man mano che versate acqua e soda, girate il composto con un listello di legno.Vi occorrerà poi un altro listello, su cui avrete creato una sorta di tampone con degli stracci, con il quale provvederete a passare tale soluzione sul mobile da sverniciare.È senza dubbio il metodo più semplice ed efficace per ottenere un buon risultato senza neanche troppa fatica: gli sverniciatori chimici si trovano oramai con una certa facilità, sia presso grandi rivenditori che da un ferramenta ben fornito.Anche in questo caso è opportuno operare all'esterno, possibilmente all'ombra perché il sole e  il vento contribuiscono a seccare il prodotto diminuendo la sua efficacia.

    Una volta scioltosi il colore per l'effetto corrosivo della soda, rimuovete il colore, oramai divenuto una sorta di poltiglia, servendovi di una spatola di media grandezza.Per l'utilizzo dello sverniciatore occore,procurarsi un telo di plastica;pennelli di varia dimensione, per passare il prodotto anche nei punti più difficili;una spatola; carta vetrata a grana grossa;Anche in questo caso l'abbigliamento dovrà essere consono all'attività e sarà indispensabile l'utilizzo di protezioni specifiche quali i guanti da lavoro e gli occhiali protettivi.Dopo aver steso il telo di plastica su cui avremo poggiato il mobile da sverniciare, provvediamo a passare il prodotto con un pennello, sulle superfici che richiedono il trattamento.Man mano che la vernice si solleva, eliminatela servendovi della spatola, tenendo presente che, nei casi più complessi occorre ripetere l'operazione anche più volte.Una volta completata questa operazione, occorre effettuare una buona carteggiatura per rendere le superfici più omogenee possibile,al termine di questo articolo abbiamo inserito un video che di darà un ulteriore aiuto per sapere come trattare il vecchi legno.

  • Scritto da

  • LikeBook
  • il 29 Jun 2016




Categorie: Tutorial Fai Da Te

Tag: trattamento legno,pulire il legno,sverniciare,mobili,tavoli,lavorazione legno,carta vetrata,