Donna colpita da arma da fuoco viene salvata dal suo seno rifatto

    Si può chiamare tranquillamente un gran colpo di fortuna e non potrebbe essere altrimenti vista la vicenda di questa donna,si dice che più di qualche donna debba la sua fortuna ad un seno rifatto, ma nel caso di Lydia Carranza questo non è un’insinuazione, ma un dato di fatto. Anzi, Lydia deve la vita alla protesi al seno.La donna è stata infatti convolta in una sparatoria nello studio dentistico dove lavorava. Il marito di una collega, la giovane Mariela Paredes, si è recato presso lo studio con una pistola, con l’intenzione di convincere con la forza la moglie a rinunciare a chiedere il divorzio.

    La discussione è però degenerata, e l’uomo ha ucciso la moglie ed ha aperto il fuoco contro gli altri presenti.Lydia è stata colpita al petto da un proiettile: avrebbe potuto rimetterci la vita se non che, incredibilmente, il proiettile è stato rallentato nella sua corsa dalla protesi al seno della donna, ed i frammenti si sono fermati appena prima di ledere organi vitali.La polizia e i medici hanno poi commentato: “Non è certo come avere un giubbotto antiproiettile, ma probabilmente oggi non sarebbe viva se non avesse avuto la protesi”. Certamente, è una donna molto fortunata senza ombra di dubbio.

  • Scritto da

  • LikeBook
  • il 09 Aug 2016




Categorie: Notizie

Tag: donna,seno,vita,fortuna,salvata,sparatoria,seno rifatto,