Le molteplici proprietà benefiche del Ginepro...dal mal di stomaco ai dolori reumatici

    Il Ginepro, nome scientifico Juniperus communis L., appartiene alla famiglia delle Cupressaceae ed è una pianta presente in tutta Europa fino ad un'altitudine di 2500 m.Le sue bacche, molto conosciute per l'aroma che danno alle pietanze tanto d'avere dato il nome al genere, infatti la parola "Juneprus" deriva dal celtico che significa "acre".Il Ginepro è una pianta arbustiva o piccolo albero che può raggiungere diversi metri di altezza con fusto ad andamento per lo più tortuoso, alle volte strisciante, corteccia rugosa di colore grigio-rossastro. Le foglie di un bel verde intenso sono aghiformi ed inserite a tre a tre.

    E' una pianta dioica (vale a dire ci sono piante che portano solo fiori femminili e piante che portano solo fiori maschili) ed i fiori sono giallastri quelli femminili e verdastri quelli maschili sempre poco visibili raggruppati alle ascelle delle foglie. Compaiono in primavera. I frutti sono delle bacche verdi il primo anno, nere-bluastre il secondo quando maturano, ricoperte da una fitta pruina e provviste di una fessura a forma di stella. Contengono 3 semi triangolari.il Ginepro contiene olio essenziale ricco di terpeni, acido ossalico, acido malico, resina, glucidi, acidi organici.Le sue proprietà sono: carminativo, depurativo, diuretico, emmenagogo, rubefacente, balsamico, antireumatico, tonico.Del Ginepro si utilizzano i rametti più teneri, i frutti raccolti in autunno e poi rapidamente essiccati in luoghi ventilati per evitare la formazione di muffe.Non si deve abusare con l'uso delle bacche di Ginepro in quanto possono arrecare problemi dati dal suo olio essenziale, ricco di terpeni.

  • Scritto da

  • LikeBook
  • il 27 Aug 2016




Categorie: Consigli e Rimedi , Salute e Ɓenessere

Tag: ginepro,piante curative,rimedi casalinghi,corteccia,erbe benefiche,foglie,tisana,