Telefonata mitica del grande Tomas Milian

    Tutti gli amanti del nostro indimenticabile cinema bis che fu non possono certo rimanere impassibili dinanzi al notevole lavoro di riscoperta che 01 distribution sta effettuando nei suoi confronti.Basterebbe infatti citare l’apprezzabilissima scelta di stampare su dvd i molti titoli provenienti dalla
    ricca library Titanus, diversi dei quali fino ad oggi inediti in home video. Come pure questo Uno contro l’altro praticamente amici (1980), interpretato dal mitico Tomas Milian tra Delitto a Porta romana (1980) e Delitto al ristorante cinese (1981) Ed è lo stesso Bruno Corbucci che ci ha regalato la saga comico-poliziesca del Maresciallo Giraldi a firmare questo lungometraggio in cui l’attore di origini cubane.

    con immancabile voce del compianto Ferruccio Amendola – veste i panni dell’ennesimo ladruncolo romano caratterizzato da barba incolta e capelli lunghi: Quinto Cecioni, soprannominato “Monnezza” proprio come il Sergio Marazzi incarnato ne Il trucido e lo sbirro (1976), La banda del trucido (1977) e La banda del gobbo (1978). La novità, però, risiede nel fatto che al suo fianco troviamo questa volta Renato Pozzetto, il quale, reduce dal set di Tesoro mio (1979) di Giulio Paradisi, concede anima e corpo a Franco Colombo, piccolo industriale di Varese che, fresco della morte dello zio imprenditore della carne in scatola, approda nella città capitolina fornito di valigia contenente cento milioni: somma utile per “persuadere” un sottosegretario a concedergli una licenza d’esportazione del prodotto.

  • Scritto da

  • LikeBook
  • il 04 Dec 2016




Categorie: Divertenti

Tag: telefonata,tomas milian,anni 70,cinema,film,attori,commedia,divertente,